Gdp Web Radio: Un attimo con...il cantautore Davide Peron

Daniele Martini | 14:51 | 0 commenti | Raccolto in Etichette: , , , , , , ,
http://www.youtube.com/watch?v=-cL-bC0hVUcendofvid [starttext] Intervista a cura di Daniele Martini al cantautore veneto Davide Peron, in giro con il suo "Mi Rifugio in Tour". Davide Peron ha pubblicato anche il videoclip del suo nuovo singolo "Mamma se solo sapessi?". Per quel che riguarda il brano, è una canzone scritta a quattro mani con Roberto Dalla Vecchia. Il brano racconta in una lettera il conflitto interiore del soldato: la paura di dover rispondere alla chiamata e all'amor Patria con la forza e l'arma come difesa contro il nemico, da una parte, e il sentimento più puro e vero dell'umanità: colui che si trova di fronte al soldato non è un nemico, bensì un altro uomo. 
Il videoclip della canzone è il frutto di un lavoro d'equipe formata da più soggetti. Nel video sono raccolte sia immagini reali, girate durante il primo conflitto mondiale, sia immagini della vita moderna. Sono state coinvolte più realtà per la realizzazione: l'associazione "IV NOVEMBRE - Ricercatori Storici" di Schio (VI), il regista Michele Reghellin con l'apporto fondamentale di Andrea Colbacchini (aiuto regia), Davide Peron e Roberto Dalla Vecchia (co-autore).
Per quel che riguarda la biografia di Davide Peron, nato nella provincia di Vicenza, nelle terre di nord-est, dove la pianura padana incontra le Piccole Dolomiti, Davide evidenzia in ciò che suona e canta le radici della propria terra legata al lavoro, inteso non come bieco guadagno ma come attività reiterata nel tempo, onesta e faticosa caratterizzata dalle bellezze naturali, soprattutto quelle montane. Sono proprio gli elementi naturali come l’aria, la terra, il fuoco, l’acqua a giocare un ruolo primario nei suoi brani insieme ad uno dei temi che più gli sono cari: l’amore in un contesto di esperienze semplici, genuine, nella musica come nella vita. Le sue canzoni si nutrono di semplicità, naturalezza, pulizia nella costruzione di musiche e testi. Affiora, forte, nei suoi testi anche l’impegno sociale: La pallottola uno dei pezzi di più marcato impegno civile, è stato scelto come inno daLIBERA contro le Mafie (coordinamento Veneto), l’associazione italiana di Don Luigi Ciotti che si batte contro tutti i generi di criminalità organizzate. Dopo una lunga gavetta che caratterizza la strada di ogni artista che si è fatto da solo e dopo i lusinghieri risultati avuti in vari concorsi nazionali tra la fine anni '90 e il 2000, durante il 66° Festival di Sanremo è stato scelto come ospite al convegno "Dolore e Creatività Musicale" tenuto nel palazzo Bellevue. Ha quattro album all'attivo: “Davide Peron” (1998), “Aria buona” (2008-Top Music), “Fin qui” (2012), “Imbastir parole” (2014-ThisPlay music). E' presente con le sue canzoni anche in alcune compilation, tra le quali: “Un sorriso per le Madonie” (2007-Quinto Sol), “Contrasti e incontri d'autore” (2009-Acne). Ha aperto concerti a: Eugenio Finardi, Marco Ferradini, Mariposa e alla stella internazionale Willie Nile. Prosegue un’intensa attività concertistica dando vita anche al conosciuto “Mi rifugio in tour”, percorso musicale-naturalistico estivo a tappe nei rifugi di montagna delle Piccole Dolomiti, dove si esibisce regolarmente con la sua band acustica in originali concerti tra prati e vette. Per il centenario della Grande Guerra ha proposto al “Mi rifugio in tour” lo spettacolo “99 Rico va alla guerra” che ha ideato assieme all'attore Marco Artusi ricevendo una lusinghiera critica e sostegno dal “Comitato Scientifico Grande Guerra per il Centenario”. [endtext]

0 commenti



Post a Comment :


Ultimi Commenti

Visita i nostri siti

Giornale di Puglia Giornale di Basilicata Medicina Interna Online Sport Notizie Donna Notizie Musica Notizie Asia Notizie Italia Love Tv Giornale di Puglia Tv La Voce Grossa Italia Notizie Image Map

Ultimi video Italia Love