Musica. Venerdì 8 aprile 2016 tornano i Tiromancino con "Nel respiro del mondo"

Daniele Martini | 14:27 | 0 commenti | Raccolto in Etichette: , , , , , ,
È tutta composta da Federico Zampaglione la musica delle nuove dieci canzoni di Tiromancino. Alcuni dei testi degli stessi pezzi, invece, Zampaglione li ha co-firmati con il padre Domenico, con cui torna a collaborare in questo "Nel respiro del mondo", album prodotto da Luca Chiaravalli in uscita venerdì 8 aprile 2016 per Sony Music. Ma nonostante non si tratti del primo disco, per Federico Zampaglione l'emozione non passa. «Per me è sempre come la prima volta. Fare un disco è sempre di più un’impresa, da tutti i punti di vista: bisogna trovare il sound, proporsi e, soprattutto, avere sempre qualcosa da dire», spiega l'artista romano che presenterà l'album in un breve in-store tour a Milano, Roma e Napoli per poi concentrarsi su alcune date estive («Che non ci sono ancora») e poi su un tour nei teatri che, spiega, «prediligo ai palazzetti».
«Il mondo, al di là di tutte le cose pratiche e burocratiche che accadono, ha un suo respiro - continua parlando del titolo scelto -. In questo disco, di cui ho scritto molte canzoni in una casa al mare, cerco questo respiro nella natura e con ottimismo, anche se in questo periodo sembra un’eresia». Nei dieci nuovi brani, anticipati da "Piccoli miracoli", si parla di amore e viaggi. "E anche di passioni che non muoiono mai, come quella che mi lega alla musica", sottolinea Zampaglione che definisce il periodo creativo di "Nel respiro del mondo" come «un momento di grande maturità artistica sia creativa sia vocale». E anche di ottimismo ritrovato. «Tante volte mi è capitato di perdere la fiducia nei miei mezzi - ammette -: la vita è fatta di cadute e risalite, ti mette alla prova e anch’io ho dovuto reinventarmi». L'attività, per adesso messa da parte da regista, invece, non è stata un reinventarsi, ma una conseguenza dell'imprevedibilità della stessa vita, cantata in "Imprevedibile". «Mettermi a fare film horror è stata la cosa più imprevedibile che mi è capitata, all’inizio hanno riso tutti. Quando ho venduto a più di 80 paesi stranieri hanno smesso».

0 commenti



Post a Comment :


Ultimi Commenti

Visita i nostri siti

Giornale di Puglia Giornale di Basilicata Medicina Interna Online Sport Notizie Donna Notizie Musica Notizie Asia Notizie Italia Love Tv Giornale di Puglia Tv La Voce Grossa Italia Notizie Image Map