Rifiuti ingombranti: dal materasso si estraggono latex e fibre di cotone

Giornale di Puglia | 17:31 | 0 commenti | Raccolto in Etichette: , , ,

Arriva dalla Francia l’ innovativo sistema di smaltimento che consente di riciclare il materasso quasi integralmente, ricavando prodotti utili all’edilizia.

In Francia i materassi usati, finiscono raramente ai margini delle strade. Il loro smaltimento avviene infatti in modo del tutto originale, contribuendo ad arricchire le file dei prodotti utili in edilizia. Un sistema ancora sconosciuto in Italia, che consente di recuperare il 92% dei materiali normalmente utilizzati per la realizzazione di un comune materasso. Considerando che in media un Paese come la Francia, può arrivare a riciclare circa cinque milioni di materassi all’anno, si tratta di una vera e propria svolta per la green economy dei rifiuti ingombranti.

L’esempio francese Che i materassi fossero riciclabili lo si sapeva già. Tuttavia l’Italia resta ancora piuttosto indietro nella ricerca, non investendo e dunque dimostrando a più riprese, di non essere in grado di elevarsi al livello dei suoi corrispettivi Europei. La creazione delle apposite isole ecologiche infatti, rappresenta una magra consolazione se confrontata con i provvedimenti adotatti dagli altri Stati dell’Unione. Un esempio è la Francia, che ha invece introdotto un innovativo sistema di smaltimento, atto ad impiegare nei cantieri, e quindi nel settore edile, i prodotti ottenuti con lo smaltimento dei materassi. Ogni mese si contano più di 10.000 materassi smaltiti.
Il procedimento innovativo Normalmente i materassi, dopo essere stati raccolti ed accatastati, vengono accuratamente scomposti. I materassi a molle ad esempio, sono smembrati in modo da separare la parte ferrosa, successivamente riciclata, da quella tessile.

Il nuovo processo di smaltimento non si limita a separare i materiali. Riesce anzi ad estrarne dei nuovi, facilmente impiegabili in edilizia , all’interno di qualche cantiere, ma anche nell’ industria automobilistica ( le fibre di cotone sono riutilizzate per le imbottiture e gli zerbini), o addirittura nelle palestre (tappeti di plastica e tatami). Materie prime come il latex, il feltro o i tessuti infatti, se sottoposte a trattamento specifico, divengono degli isolanti termici perfetti.
Per quel che concerne i materassi a molle  è intuibile invece la trasformazione delle molle in arnesi da lavoro e materiali da costruzione.

L'azienda promotrice del nuovo sistema, presto diffusosi in tutto il territorio francofono, è la Recyc Matelas Europe , fondata nella regione dell'Île-de-France, da Franck Berrebi.

0 commenti



Post a Comment :


In evidenza

Ultimi Commenti

Visita i nostri siti

Giornale di Puglia Giornale di Basilicata Medicina Interna Online Sport Notizie Donna Notizie Musica Notizie Asia Notizie Italia Love Tv Giornale di Puglia Tv La Voce Grossa Italia Notizie Image Map